SEI IL VISITATORE N° 108855

I Nostri Sponsor

Meteo

MARIO OSELLA RISPONDE

09/02/2021

Riceviamo e (volentieri) pubblichiamo l'intervista ad uno dei nostri stimati Tecnici. Ringraziamo DV per la concessione.

  • “Mario, ti ritroviamo all’Audax?, un nome che rievoca bei ricordi  per chi come noi segue il volley da tempo.                        Impressioni/sensazioni ai blocchi di partenza?"

  •  
“Molto, molto, molto positive, nonostante lo strano mondo che ci circonda e ci condiziona. Non solo il volley ma tutto lo sport in generale quest’anno si dovrà misurare con gli avversari, ma anche con una morsa pandemica che non ci lascia tregua, almeno nei numeri.
La Società, come bene hai detto, è storica. Ricordiamo bene la cavalca dalla Terza Divisione alla serie B degli anni 90. Una società che ha fatto e fa davvero di tutto per consentirci di partecipare alla stagione, devo dire che dal Presidente (Angelo Danelli, ndr), al Vicepresidente (Maurizio Pennacchio, ndr), al Direttore Tecnico (Lorenzo Farioli, ndr), fino ad ogni singolo Dirigente, per quanto di sua competenza, hanno cercato di mettermi in condizione di lavorare al meglio sin dal mio arrivo a Corsico, nella tarda primavera del 2020.
Colgo l’occasione per ringraziare davvero tutto l’ambiente per questo.
Mi sono state affidate la U22F e la U19F, confluite in un unico gruppo di lavoro molto bello e ben assortito. Poi abbiamo cercato  l’innesto di numerose giovani davvero interessanti. Infine, attraverso una stretta e fattiva collaborazione con SGEAM (dell’amico Andrea Della Penna), il gruppo si è ampliato e mi ha seguito sin qui nel migliore dei modi, con disponibilità a lavorare in palestra nell’intento di creare un contesto allenante che consenta di crescere al meglio le potenzialità dei singoli al servizio del collettivo. Almeno nelle nostre intenzioni”. 
 
  • “Fin qui però parte solo il campionato di U19F. Idee, obiettivi e pronostici?
     
“E’ il mio più grande cruccio di quest’anno, sino ad oggi. Intanto perché, se sono orgoglioso di sedermi in panchina con le ragazze della U19F, altrettanto per atteggiamento e capacità, sarebbe stato molto bello poter fare lo stesso anche con le più “grandi”. Anche loro non hanno mai lesinato energie e disponibilità nel lavoro in palestra, e meritano di giocarsi un campionato a viso aperto.
Faccio gli scongiuri e spero possa arrivare, tra non molto, anche il loro momento.
Per quel che riguarda la U19F stiamo iniziando un campionato, come già detto, difficile anche per il contesto esterno e, visto il livello di “eccellenza”, anche per i valori tecnici medi; mi aspetto infatti avversarie comunque sempre fortissime e competitive.
Noi abbiamo percorso un cammino non semplice fino ad oggi, soprattutto per gli ostacoli legati all’individuazione e al completamento dell’organico (tutte le ragazze sono di estrazione Audax o SGEAM, vero vanto per tutti), ma ora, principalmente grazie alla sensibilità particolare di alcune ragazze, la squadra è discretamente rodata e consolidata. Tutte hanno ruolo e competenze precise, sanno cosa fare e cosa ci aspettiamo da loro; sono certo che risponderanno nel migliore dei modi, sono atlete responsabili oltre che capaci ed il gruppo sarà in primo piano in ogni senso nel nostro modo di giocare”. 
 
  • “Cosa intendi dire? Puoi essere più chiaro?”
     
    “Intendo dire che il bagaglio pallavolistico che le nostre ragazze si portano dietro è certamente di tutto rispetto nelle individualità, anche se nessuna di loro ha mai giocato continuativamente ad alto livello (campionati regionali o nazionali); anche sotto il profilo fisico non ci mancano centimetri nel complesso, ma è anche vero che non disponiamo di una Sorokaite in squadra, un’atleta in grado di mettere palla a terra ad ogni azione, intendo dire. Questo mi ha portato sin da subito a sviluppare l’organizzazione di gioco e le competenze dei ruoli attraverso il maggior coinvolgimento possibile delle componenti di tutto il gruppo, proprio con l’intento di fare del collettivo la nostra arma più affidabile per il futuro. Anche le scelte in campo saranno di conseguenza”.
     
  • “Cioè?”

    “Ovvero cercherò di dare spazio a quante più atlete possibile in campo durante le gare, per verificare in fase di gioco i loro progressi attraverso gli allenamenti svolti. Difficilmente qualcuna di loro sarà in campo per tutta una stagione, altrettanto difficilmente qualcuna non entrerà mai per tutto il campionato. Intendiamoci, non sarà una rotazione “oratoriale”, perché l’obiettivo è quello di mettere a terra -set dopo set- il maggior numero di palloni possibile. Puntiamo alla “salvezza” e, se possibile, qualcosa oltre, con l’attenzione nell’interpretare ogni singola gara ed ogni singolo momento della gara. Comunque il maggior numero possibile di ragazze verrà coinvolto nella fase di gioco. Veniteci a vedere (compatibilmente con la sicurezza in palestra e con l’apertura limitata con cui ci dovremo misurare) e spero resterete soddisfatti”.

  •  
  • “Bene Mario, grazie per il tempo che ci hai dedicato, cercheremo di seguire quanto possibile i gironi delle tue squadre nei prossimi mesi. Grazie ancora e in bocca al lupo."

  •  
         “Lunga vita al lupo, grazie a voi e a presto.”

Redazione Diversamentevolley
 

Under 14 PGS

Annunci commerciali

Link Utili




Fipav CP Milano News

OFFICIAL WEB SITE
ASD  AUDAX VOLLEY
Via Roma,10 - 20094 Corsico
P. iva 12587290151 C.f. 97225490156
                    
 

Sito generato con sistema PowerSport