SEI IL VISITATORE N° 97998

I Nostri Sponsor

Meteo

Gli Allenatori

Gli allenatori devono trasmettere ai propri giocatori valori quali: rispetto, sportività, civiltà ed integrità che vanno al di là del singolo risultato sportivo e che sono il fondamento stesso dello sport. Chi intraprende l'attività di allenatore, sia professionalmente che a livello volontario, deve essere portatore di questi valori e rappresentare un esempio per le propri atlete.
Il comportamento degli allenatori, dunque, deve essere sempre eticamente corretto nei confronti di tutte le componenti: atlete, colleghi, arbitri, dirigenti, genitori, tifosi e mezzi di informazione.
Gli allenatori sono presi ad esempio dai giovani come modelli di comportamento e devono comprendere la pesante influenza che parole ed atteggiamenti hanno nei confronti delle atlete che compongono la loro squadra.
Per questa ragione gli allenatori devono considerare come propria responsabilità la trasmissione dei suddetti valori morali impegnandosi al rispetto dei principi sanciti nel presente Codice.
L’allenatore è responsabile della formazione e della crescita delle atlete, oltre che della coesione e del buon andamento del gruppo affidatogli.  Il suo ruolo deve seguire le indicazioni dell’Associazione che, ispirandosi alla propria “mission”, definisce gli obiettivi per ciascuna squadra.
L’allenatore:
 
  1. nell’ambito delle struttura organizzativa dell’Associazione ha come riferimento istituzione unico il Direttore Tecnico con cui si rapporta costantemente ai fini della pianificazione delle attività e dello sviluppo delle atlete;
    deve rispettare integralmente i principi e le regole stabilite al capitolo 5 del presente Codice Etico essendo egli parte integrante dell’Associazione e quindi soggetto a cui tali norme si applicano;
    deve rispettare queste norme sia nell’ambito dello svolgimento della sua attività sportiva che nell’ambito della vita quotidiana mantenendo uno stile di vita irreprensibile che gli consentano di essere esempio anche al di là dei soli contenuti tecnico-agonistici;
    potrà operare in seno all’Associazione solo sottoscrivendo il presente Codice Etico;
    sarà Socio dell’Associazione di diritto all’atto dell’assegnazione dell’incarico;
    deve garantire, anche attraverso un costante aggiornamento, che la propria qualificazione sia adatta al ruolo assegnato;
    deve essere sempre puntuale agli allenamenti e alle convocazioni per le gare. L’allenatore che non può svolgere un allenamento deve darne comunicazione all’Associazione in tempo utile. In caso non sia possibile trovare un sostituto, dovrà comunicare alla squadra l’annullamento dell’impegno sportivo;
    ha l’obbligo della buona conservazione delle attrezzature messe a disposizione dall’Associazione e dalle strutture ospiti;
    in occasione di gare, è tenuto a indossare gli indumenti messi a disposizione dall’Associazione;
    in caso di comportamento non regolamentare di uno o più atlete, anche minorenni, può interromperne l’attività, ma non gli è consentito allontanarle dalla palestra prima del termine dell’allenamento o gara. L’allenatore valuterà se sarà il caso di comunicare l’accaduto all’Associazione, che deciderà in merito;
    non può convocare alle partite le atlete segnalate dall’Associazione per comportamento non regolamentare;
    evita di intrattenere con i genitori delle atlete da lui allenati colloqui sugli aspetti tecnici e tattici, in quanto non tenuto a giustificare le sue scelte; è invece a disposizione, in collaborazione attiva con il Dirigente della squadra, prima o dopo l’attività sportiva per ciò che riguarda gli aspetti educativi e formativi;
    deve mantenere un atteggiamento di massimo rispetto nei confronti delle atlete sia nel linguaggio sia nei modi;
    durante le gare, siano esse amichevoli o ufficiali, mantiene nei confronti di Giocatori, Arbitri, Dirigenti e Pubblico, sia della propria squadra, sia di quella avversaria, un comportamento civile e corretto. Eventuali provvedimenti disciplinari ricevuti a causa dell’allenatore saranno presi in esame dall’Associazione, la quale deciderà se intervenire nei confronti dello stesso con eventuali sanzioni; deve in generale assumere un comportamento corretto; laddove manchi questo presupposto, l’Associazione si riserva di prendere provvedimenti;
    al termine delle gare e degli allenamenti deve accertarsi, in collaborazione con il Dirigente Accompagnatore, che gli spogliatoi siano ragionevolmente in ordine; nel caso il gruppo di atlete che compongono il suo team sia costituito da minorenni sorveglia, in collaborazione con il Dirigente Accompagnatore, che non abbandonino la palestra senza accompagnamento da parte di persona conosciuta.
    nei rapporti con Atlete, e Genitori, militanti in altre Società deve mantenere un comportamento ineccepibile mantenendo salve le prerogative di garanzia nei confronti delle Società con cui sono tesserate e non promettendo nulla che non sia stato preventivamente concordato con Direttore Tecnico e Direttivo. Non è autorizzato ad operare per conto dell’Associazione nell’ambito del reclutamento di atlete vincolate se non previa condivisione e autorizzazione esplicita da parte del Direttore tecnico e del Consiglio Direttivo.
    Con particolare attenzione al settore giovanile;
    1. evitare atteggiamenti vessatori o esageratamente punitivi;
      evitare di suscitare nelle giovani, e bambine/i in particolare, aspettative sproporzionate alle proprie effettive potenzialità;
      dedicare uguale attenzione ed interesse a tutte le bambine/i indipendentemente dalle potenzialità individuali;
      proporre delle attività e condotte motorie che inducano l’acquisizione dei fondamentali di gioco e dei modelli prestazionali attraverso modalità ludiche che, rigettando un eccessivo tecnicismo, rispettino le tappe fondamentali di apprendimento motorio dei bambini e siano ispirate al rispetto dei compagni, delle regole di gioco e di comportamento;
      procedere, nella formazione delle squadre giovanili, alla selezione delle atlete/i tenuto conto non soltanto dei risultati sportivi e/o della condizione fisica bensì anche dell’impegno dimostrato, della condotta tenuta, del rispetto delle regole e delle persone.

Under 14 PGS

Annunci commerciali

Link Utili




Fipav CP Milano News

OFFICIAL WEB SITE
ASD  AUDAX VOLLEY
Via Roma,10 - 20094 Corsico
P. iva 12587290151 C.f. 97225490156
                    
 

Sito generato con sistema PowerSport